A Cthulhu Session - Masks of Nyarlathotep

Masks of Nyarlathotep
UserName
Password

Categorie


Jeremy

"Non so  quanto e' passato, era un brutto periodo, incontrai uno yankee a cuncudgerie e siccome c'era poco lavoro e diceva di avere un filone d'oro a portata di mano con bonus e tutto, sono andato con lui come minatore. Eravamo 20 o piu'. Pensavamo che il tipo fosse un po' matto, ma ci conveniva rimanere con lui per i soldi, quindi siamo rimasti. Lo yankee era John Carver. Ci guido' fino a qua, dove tutti sanno che non c'e' oro, men che meno quarzo contenente oro o simili. Ci chiese di scavare esattamente qui. Continuava a parlare delle sue ricerche infallibili. Noi lo prendevamo in giro per questo.

Ci accertavamo di essere pagati giorno per giorno perche' sapevamo che sarebbe fallito prima o poi. Cosi', scavammo e scavammo. Alla fine i soldi finirono, quindi niente paga, quindi decidemmo di sederci ed aspettare che tornassero i rifornimenti per rientrare a Cuncudgerie.

Nel frattempo lo yankee si aggirava parlando da solo con cose invisibili. Poi scomparve per un giorno e mezzo, e quando torno' i suoi occhi erano spiritati e la sua voce era strana e malvagia. Ci disse "C'e' un'altra strada e dio me l'ha svelata. Andate se volete, ormai non mi servite piu'. Uno di noi protesto' per avere i soldi per i giorni spesi attendendo il camion. E altri lo trattarono male per le condizioni del campo. Lo yankee si mise a urlare verso di noi maledicendoci, aveva un'espressione veramente crudele e ci disse: se e' questo che volete, allora faro' del mio meglio per velocizzare il nostro percorso, tutti voi.

La cosa non suonava molto bene, ma cosa potevamo fare. Lui cammino' via nel deserto. Quella notte giocavamo a carte e si accorsero che stavo barando e mi cacciarono a calci fuori dal campo. Mentre rientravo di nascosto vidi Carver apparire sopra una roccia e pronunciare parole incomprensibilli. Apparve un essere alato enorme che distrusse il campo e uccise ogni uomo. I miei compagni spararono inizialmente, ma quando si accorsero che i fucili non lo fermavano scapparono urlando. Pensai che morire nel deserto fosse il modo migliore di morire, e me ne andai a vagare nel deserto. Il giorno dopo mentre vagavo trovai ombra e mi straiai in attesa della morte.

Penso di esserci rimasto per giorni, e quando mi svegliai questi cani erano con me. Sono miei amici, ma non sono reali, non mangiano mai, sono magici."

Vive di caccia con i suoi cani, che lo proteggono dagli aborigeni, che girano con le mazze coi dentini.

Non vuole tornare alla civilta'.

Conosci...

James Gardner

Dove siamo?

Fondazione Penhew

Sapevi che...

14 gennaio

Tutto iniziĆ²

Evento Iniziale